L’Italia che reagisce alla crisi economica propone qualità ed efficienza a partire dall’enorme patrimonio culturale e materiale a sua disposizione.

Una nuova Italia che recupera, lavora e trasforma ha la necessità di utilizzare le migliori risorse professionali del Paese. Questo spazio serve a diffondere le nostre iniziative migliori che sviluppiamo ogni giorno con passione, dedizione e perseveranza.

Aiutateci a migliorare noi stessi, vi aiuteremo a migliorare le vostre attività.

 

 

La certificazione sulla sostenibilità energetico ambientale dei nuovi insediamenti edilizi è un tema che ha visto negli ultimi anni uno sviluppo interessante di attività, nel solco delle procedure migliori per l’adozione di validi sistemi di qualità.

Oggi è un tema particolarmente caldo, in quanto la crisi del mercato immobiliare pone gli operatori di fronte alla scelta di operare solo sul lato dei costi di produzione, oppure di integrare questa attenzione gestionale con sistemi di ottimizzazione degli investimenti attenti nel valorizzare aspetti energetico ambientali utili anche a diventare potenti strumenti di vendita.

E’ infatti noto che l’attenzione del potenziale cliente è sempre più orientata alla classificazione energetica degli edifici e che però tale questione deve trovare ancora un suo corretto equilibrio nel dimensionamento dell’offerta in rapporto alle disponibilità del cliente a spendere in efficienza. Vi sono poi altri aspetti qualitativi del prodotto immobiliare, sui quali l’attenzione del cliente può orientarsi, questioni che diventano anche per l’operatore un’opportunità di ottimizzazione dei costi, secondo la logica che la qualità del processo determina anche dei vantaggi dal punto di vista gestionale e dunque vantaggi economico finanziari.

Energia Impianti industriali

Innovazione negli impianti a vapore

Risparmi fino al 20% per gli impianti con condense in pressione

Con l’occasione di un progetto di riqualificazione energetica dello stabilimento italiano di un gruppo multinazionale, Sernet Riqualificazioni ha potuto confrontarsi con nuove metodologie di gestione degli impianti di produzione vapore per uso tecnologico, adottate da qualche tempo all’estero ma con una certa resistenza culturale in Italia.

Tali metodologie consistono essenzialmente nella trasformazione del circuito vapore/utilizzatore/condense in un impianto totalmente in pressione, eliminando dunque il ritorno condense a pressione atmosferica. Con ciò è possibile ottenere un risparmio enegetico del 13% solo per effetto termodinamico del processo di condensazione e un ulteriore 5-8% per il miglioramento dei rendimenti di generazione, il rinnovo della linea condense ecc.

L’opportunità è interessante, poichè i tempi di ritorno dell’investimento sono orientativamente intorno ad una anno, un anno e mezzo.

Proviamo ad analizzare le differenze tra il modello tradizionale e quello con condense in pressione.

Continua…… Innovazione negli impianti a vapore »

Energia Impianti industriali

Il rinnovo dell’aria negli uffici. Le prove di immissione di fumi

IMG_3316

La tematica del rinnovo dell’aria assume grande importaza per gli uffici, soprattuto per quelli di grande dimensione. Nelle moderne strutture adibite ad ufficio, gli impianti di climatizzazione sono dotati di una specifica sezione che immette aria di rinnovo in ambiente e preleva l’aria viziata per l’espulsione.

La progettazione di tali impianti necessita di cautele, in modo da garantire un corretto ed uniforme lavaggio di tutto l’ambiente. In molti casi, infatti, le scelte architettoniche impongono l’installazione di sole bocchette a soffitto, sia di mandata e che di ripresa, causando il rischio della stratificazione dell’aria e dunque del mancato rinnovo degli strati di aria inferiori.

Continua…… Il rinnovo dell’aria negli uffici. Le prove di immissione di fumi »

Appalti Pubblici

Genova – La verifica del progetto di riqualificazione della Casa dello Studente di via Asiago

arsel

Sernet Riqualificazioni ha acquisito l’incarico per laverifica ai fini della validazione del progetto di manutenzione straordinaria relativo alla Casa dello Studente amministrata da Arsel Liguria. Il valore complessivo del progetto è pari a € 2.500.000,00.

Il progetto in argomento riguarda opere di

Continua…… Genova – La verifica del progetto di riqualificazione della Casa dello Studente di via Asiago »

Risorse Umane

A supporto di Sernet SpA nei processi di reindustrializzazione Prysmian e Mondi Silicart

stabilimentoSernet SpA è una società specializzata nel supportare le aziende che, dovendo dismettere uno stabilimento industriale, intendano favorire un processo di reidustrializzazione che agevoli il ricollocamento del personale posto in mobilità, rendendo al contempo possibile la riqualificazione del sito produttivo con l’inserimento di nuove aziende.

In questo ambito, nel corso del 2015, sono in corso due iniziative, riguardanti lo stabilimento Prysmian di Ascoli Piceno e lo stabilimento Mondi Silicart di Anzola Emilia (Bo). In entrambi gli ambiti, Sernet Riqualificazioni fornisce il supporto tecnico immobiliare per la valutazione delle potenzialità legate ad ogni sito ai fini del ricollocamento degli stessi sul mercato.

 

Appalti Pubblici

L’attività di Sernet Riqualificazioni in Expo nel corso del 2015

expo1

Anche nel corso del 2015 Sernet Riqualificazioni ha svolto attività di consulenza nell’ambito di EXPO2015. In particolare l’attività si è concentrata nel fornire un supporto tecnico alla definizione di partite relative al cosiddetto “appalto piastra” eseguito dall’Associazione Temporanea di Imprese coordinata dall’Impresa Mantovani SpA.

I servizi di consulenza, in particolare, sono sviluppati a supporto del Responsabile del Procedimento di Expo e del tavolo tecnico-legale organizzato per la definizione del contenzioso con l’appaltatore in fase transattiva.

 

Pagina 4 di 34« Prima...23456...102030...Ultima »

Chiedi Offerta

Archivio