Energia Impianti industriali

Il check up aziendale su layout e consumi energetici per ridurre l’incidenza dei costi sul prodotto.

La competitività sui mercati richiede oggi analisi più efficaci sui fattori di costo della produzione. Se in generale all’Italia sono richiesti grandi sforzi per migliorare l’efficienza del sistema paese, ciascuno di noi, nel proprio ambito, come consumatore, lavoratore, professionista o imprenditore, deve compiere un percorso di “miglioramento continuo” per godere dei vantaggi individuali che, sommati uno ad uno, possono costituire un grande vantaggio collettivo nazionale.

In campo industriale, l’esigenza di ridurre l’unità di costo riferibile alla produzione di un bene da porre in commercio è una delle azioni vincenti ai fini della sopravvivenza dell’impresa, del suo patrimonio umano e materiale, del territorio nella quale è inserita. In questo contesto una corretta politica aziendale tenta di recuperare competitività certamente gestendo le risorse umane, ma recuperando un margine di salvaguardia anche per i lavoratori, investendo in efficienza energetica e riorganizzazione del ciclo produttivo.

Come è possibile affrontare efficacemente la questione?

La prima azione da sviluppare è un adeguato check up aziendale che i temi  energetici e organizzativi. La seconda riguarda l’implementazione di azioni correttive, l’ultima il monitoraggio continuo dei risultati.

Il chek up iniziale riguarda dunque le questioni energetiche relative ai sistemi di produzione ai servizi generali ed al sistema di tariffazione e produzione dell’energia. Inoltre, vi  deve essere un chek up organizzativo al fine di verificare tempi e metodi di produzione, ma anche la gestione dei fermi macchina e tutte le implicazioni conseguenti. Il progetto definirà in modo concreto le aree di miglioramento con le azioni conseguenti in ambito energetico ed organizzativo, illustrando i vantaggi economici delle azioni stesse. La conseguente attività di condivisione con il management aziendale stabilirà il timing per le azioni concrete, gli investimenti e la formazione del personale.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Chiedi Offerta

Archivio